Alessandra Cantuaria de Araújo. Sindrome Neuro-cranio-vertebrale. Malattia del Filum. Abbassamento delle tonsille cerebellari (Sindrome d’Arnold Chiari I) Siringomielia idiopatica. Poli-discopatie.

Published by at 28 luglio, 2017


Data dell’intervento: 28 febbraio 2017

 Vent’anni: questo è il tempo che ha dovuto aspettare la brasiliana Alessandra Cantuaria de Araújo per avere una diagnosi corretta. La paziente soffre di Sindrome d’Arnold Chiari I, Scoliosi e Siringomielia. A causa di queste malattie, le faceva male tutto il corpo e soffriva di molte cefalee, oltre ad altri sintomi. In questa testimonianza, ci racconta che si è rivolta a molti medici e che questi l’hanno informata che i suoi disturbi erano dovuti a patologie quali: fibromialgia, reumatismi, neuralgia del trigemino e depressione.

“Loro non sapevano più come curarmi, così hanno deciso di derivarmi a uno psichiatra poiché “la mia anima era malata e il mio corpo ne risentiva”. Ma io non sono depressa, né ho la fibromialgia, né ho dei reumatismi, né nessun’altra di queste malattie; quello di cui soffro io di chiama Malformazione di Chiari.”

Dopo aver effettuato vari esami, si è resa conto che oltre alla sindrome di Arnold Chiari I, aveva anche la Scoliosi e la Siringomielia. Perciò ha iniziato a indagare su queste malattie, ed è così che ha trovato in Internet una testimonianza nella quale una persona spiegava di stare molto meglio dopo essersi sottoposta ad un intervento a Barcellona. “Ho cercato molta informazione prima di andarci, ho letto molte testimonianze, e non ne ho trovata nessuna che fosse contraria, né in portoghese né in altre lingue”, racconta.

Alessandra ha deciso di non di non sottoporsi alla craniectomia, come le avevano raccomandato in Brasile, ed è venuta a Barcellona a farsi operare. Racconta che sei ore dopo l’operazione, i suoi sintomi erano già cambiati: il mal di testa, il dolore al collo e nelle spalle erano scomparsi, così come la pressione che aveva alla nuca. Inoltre, la forza delle mani e delle gambe era tornata.

“Qui, come anche in Brasile, non si promette di curare la malattia, se non di fermarne l’evoluzione; in tal modo, la patologia non si va aggravando. In ogni caso, i miei sintomi sono migliorati moltissimo, fino al punto di poter affermare con certezza che ho recuperato un 80% di sintomi che sono scomparsi. Ora ho una nuova vita e mi preparo a viverla senza dolore, anche se non so neanche cosa sia vivere così. Non l’ho saputo fino al 28 febbraio.”

Alessandra invita tutti a divulgare la notizia dell’intervento di Sezione del filum Terminale affinché sempre più medici vengano a conoscenza del metodo. In conclusione, vorrebbe ringraziare i suoi famigliari e amici per il sostegno che le hanno dato, e anche il Dott Royo: “Una persona che si sacrifica senza limite per aiutare a migliorare i suoi pazienti, per la divulgazione del metodo, e che desidera il meglio per gli esseri umani.”

Inoltre esprime la sua gratitudine al Dott. Salca, una persona “di una semplicità, generosità e umanità infinite”. Ugualmente, la paziente ha voluto ringraziare la mediatrice brasiliana, Marta Orsini, e tutta l’équipe dell’ICSEB, che, secondo lei, è “un’équipe dalla grande umanità, che ci ha accolti a braccia aperte”.

Email: [email protected]




Contattaci

sam

Il Dipartimento d'Italiano è a sua disposizione per qualsiasi informazione.

Tutti i consulti ricevuti attraverso questa pagina o per mezzo dei diversi indirizzi di posta elettronica dell' 'Institut Chiari & Siringomielia & Escoliosis de Barcelona' vengono derivati all'équipe medica, sotto supervisione del dott. Miguel B. Royo Salvador.

Orario d'attenzione

Lunedì - giovedì:

h9:00-h18:00 (UTC +1)

Venerdí: h9:00-h15:00 (UTC +1)

Sabato e domenica: chiuso

[email protected]

Attenzione 24 ore

attraverso il formulario sul nostro sito

+34 932 066 406

+34 932 800 836

+34 902 350 320

Consulenza legale

Normativa giuridica

Avviso legale

Indirizzo

Pº Manuel Girona 16,

Barcelona, España, CP 08034