Natalia. Sindrome da Trazione Midollare. Scoliosi idiopatica. Discopatia multipla.


Data dell’intervento: marzo 2014

Buon giorno, mi chiamo Natalia, ho 36 anni, sono russa e vivo in Spagna. 10 giorni fa mi sono sottoposta ad intervento di sezione del filum terminale. Vorrei raccontarvi il percorso di 6 anni che mi ha portato a questo intervento. Quando sono rimasta incinta ho iniziato ad avere mal di testa, non riuscivo a dormire sul lato sinistro. Dovevo alzarmi di notte e camminare, i farmaci non aiutavano. Pensavo che fosse qualcosa di ormonale. L’ultimo mese di gravidanza ho avuto un incidente d’auto, un colpo posteriore. Da allora ho iniziato ad avere problemi di schiena, i dolori non passavano né con i massaggi, né con la fisioterapia. I medici mi hanno fatto degli esami ma non hanno trovato nulla. Dicevano che era stanchezza, stress, cambiamenti ormonali. Mi sentivo sempre più stanca.

Passavano gli anni e le mie condizioni peggioravano. Ho cominciato a cadere per strada. Avevo capogiri e cadevo. Ho iniziato ad avere nausea e vomito. Avevo spesso l’emicrania. Mi faceva male la schiena, hanno iniziato a farmi male la spalla e il braccio sinistro. I medici mi prescrivevano farmaci, raccomandavano la piscina, ma non miglioravo. Un anno fa ho avuto un altro incidente d’auto, da quel momento tutti i dolori sono diventati costanti, non riuscivo a dormire. Ho cominciato ad avere dolori alla gamba, dall’anca al piede, che non passavano né di giorno né di notte.   Non riuscivo ad alzare la gamba per vestirmi. Non potevo camminare in strada perché perdevo la coordinazione. Portavo a scuola mio figlio e quando tornavo mi appoggiavo alle pareti di casa per non cadere. A volte rientravo piangendo e con capogiri.

Un giorno al lavoro ho avuto una paralisi improvvisa al viso. Mi hanno portato al pronto soccorso pensando che fosse un ictus. Mi hanno fatto gli esami e, come pensavano, non si trattava né di ictus, né di tumore al cervello.

Attraverso conoscenti sono arrivata all’ICSEB. Mi hanno fatto una visita di tre ore, hanno riscontrato riflessi irregolari e sensibilità alla temperatura e al tatto compromessa. Non riuscivo a stare su un piede, né a camminare sulle punte. Il primo giorno successivo all’intervento ho notato dei cambiamenti. Non avevo più dolore. Era meraviglioso. Avere dolore costante per un anno e all’improvviso non averlo più. Ho recuperato la sensibilità alla temperatura e al tatto. Quello stesso giorno sono riuscita a stare su un solo piede per abbastanza tempo. Oggi sono venuta all’Institut con i mezzi pubblici, senza avere capogiri, senza appoggiarmi alle pareti, senza stancarmi.

Grazie infinite!

Email: napishi78@mail.ru














Contattaci

sam

Il Dipartimento d'Italiano è a sua disposizione per qualsiasi informazione.

Tutti i consulti ricevuti attraverso questa pagina o per mezzo dei diversi indirizzi di posta elettronica dell' 'Institut Chiari & Siringomielia & Escoliosis de Barcelona' vengono derivati all'équipe medica, sotto supervisione del dott. Miguel B. Royo Salvador.

Orario d'attenzione

Lunedì - giovedì:

h9:00-h18:00 (UTC +1)

Venerdí: h9:00-h15:00 (UTC +1)

Sabato e domenica: chiuso

icb@institutchiaribcn.com

Attenzione 24 ore

attraverso il formulario sul nostro sito

+34 932 066 406

+34 932 800 836

+34 902 350 320

Consulenza legale

Normativa giuridica

Avviso legale

Indirizzo

Pº Manuel Girona 16,

Barcelona, España, CP 08034