Dolores Gómez Cubero. Scoliosi Dorsolombare, Ernia discale cervicale C5-6 e dorsale D8-9

Published by at 17 febbraio, 2001


DoloresGomezCubero

Data dell´intervento: febbraio 2001

Mi chiamo Dolores Gomez e vivo a Barcellona.

Ho sempre goduto di buona salute finchè nell´anno 1992 caddi al lavoro. Questa caduta mi costrinse a stare ricoverata dieci giorni in ospedale e sei mesi in mutua facendo quotidianamente riabilitazione.

Quando ritornai al lavoro e alla routine quotidiana precedente, iniziai a notare che la mia salute si andava deteriorando e iniziai a soffrire dolori nella zona cervicale, perdendo forza nella gamba e nel braccio destri. Questi sintomi si aggravavano sempre di più e la mia qualità di vita era sempre più limitata. Un giorno ebbi una paralisi totale della gamba destra che condusse al ricovero nell´ospedale di Bellvitge nel giugno del 1995 con la diagnosi di mielite acuta non specifica.

Stetti in ospedale per dieci giorni con esami per poter localizzare l´origine della mielite, e la diagnosi della risonanza magnetica cervico-dorsale fu ernia del disco C6-C7, ingrossamento e alterazione e alterazione del segnale del cordone midollare cervicale da C3 a C6 e protusione discale D8-D9. Il trattamento, una volta dimessa, fu di antinfiammatori e medicazione specifica per la mielite, con controllo mensile. Feci riabilitazione per la gamba quotidianamente e stetti in mutua per un periodo di 8 mesi. Recuperai un poco di sensibilità e di forza alla gamba ma i dolori al collo erano sempre più intensi, con periodi di mutua alternati in cui i medici mi prescrivevano analgesici e antinfiammatori con riposo e uso di collare cervicale.

Durante questo periodo iniziarono ad apparire sincopi con perdita di conoscenza e nei controlli che mi facevano rilevarono con degli esami delle piccole macchie nel cervello che i medici dicevano poter essere un sintomo di sclerosi multipla. Sempre di più notavo che perdevo qualità di vita, le sincopi si ripetevano e senza un modello fisso e i dolori aumentavano.

Attraverso un´amica conobbi il Dott. Royo Salvador, che mi visitò per la prima volta nell´anno 2001. Questi mi confermò che avevo un´ernia discale a livello C6-C7 ma che, in quel momento, non c´era sclerosi multipla, anche se c´era mielopatia. Mi raccomandò un intervento chirurgico d´ernia cervicale, dato che con questo avrei recuperato una certa qualità di vita e probabilmente il midollo si sarebbe disinfiammato, senza la pressione sul disco cervicale coinvolto. Questo da un lato presupponeva una soluzione ai miei problemi, iniziati in origine con l´incidente di lavoro, ma d´altro canto implicava il dubbio di fronte a una nuova diagnosi che non aveva niente a che fare con le precedenti. Presi allora la decisione di mettermi nelle mani del Dott. Royo, poiché vedevo che davvero la mia qualità di vita e il mio stato d´animo erano stati seriamente compromessi durante quei sei anni e la mia vita si stava convertendo in un calvario.

L´operazione ebbe un esito positivo, mi misero una placca di titanio e un inserto intervertebrale nella zona. Dopo sei mesi potei tornare nuovamente al lavoro. Mi sentivo come una donna nuova, senza dolore, senza continuare a decadere e con la possibilità di fare di nuovo una vita normale.

Dopo due anni i dolori ricomparvero, come anche le sincopi e la perdita di sensibilità e di forza negli arti di destra. Comparve di nuovo una mielopatia con ernia del disco cervicale C5-C6. Tornai di nuovo allo studio del Dott. Royo e questi mi suggerì un altro intervento, dato che il primo aveva dato ottimi risultati. Fu allora che mi raccontò che stava studiando che, parallelamente alla discopatia, c´era sempre un´infiammazione midollare. Mi sottomisi allora a un altro intervento effettuato dal Dott. Royo e dalla sua equipe, e nuovamente l´operazione ebbe esito positivo, anche se la riabilitazione fu un poco più lenta a causa delle mie condizioni personali che in quel momento resero difficile un recupero più veloce.

Dopo un anno mi confermò il mio recupero completo e mi raccomandò una visita di controllo dopo un altro anno, per seguire lo sviluppo dell´ernia discale già esistente e che in certi momenti iniziava a causarmi dolore.
Durante quel periodo tornarono ad apparire gli stessi sintomi di prima, dolore e pressione costante alla schiena, qualche sincope sporadica e perdita completa di forza e sensibilità nella gamba destra. Nella sua visita il Dott. Royo individuò una nuova mielopatia a livello dorsale insieme a una scoliosi dorso-lombare.

Mi spiegò che da anni stava trattando con un intervento pioniere in quel campo, che consisteva nel sezionare il filum terminale per poter liberare il midollo spinale. Questo intervento stava dando ottimi risultati e i pazienti miglioravano la loro qualità di vita. Egli riteneva che nel mio caso e per la mia storia clinica fosse assolutamente indicata questa operazione e mi propose un doppio intervento chirurgico. La Resezione del filum terminale e l´ernia dorsale. Mi misi nuovamente nelle sue mani e il doppio intervento fu decisamente un successo.

Attualmente, a due mesi dall´intervento, noto un miglioramento del mio stato fisico in generale e del mio stato d´animo. Per la prima volta dopo cinque anni in cui ho vissuto con un dolore costante, con il malessere che comportava e con lo sforzo che dovevo fare per vivere una vita normale ma sempre con limitazioni, ora non provo dolore, ho recuperato la forza e la sensibilità della gamba destra, insomma finalmente la qualità della mia vita va migliorando di giorno in giorno. Tutto ciò grazie al Dott. Royo che ha reso possibile che torni a essere io di nuovo.

Ringrazio lui personalmente per il suo atteggiamento professionale che ha fatto si che mi senta molto sicura e fiduciosa davanti a qualsiasi intervento e a livello personale per la sua qualità umana, e a tutta la sua equipe perché grazie a loro e alla loro dedizione mi hanno potuto aiutare a migliorare, e allo stesso modo possono farlo con altre persone che siano nella stessa situazione.




Contattaci

sam

Il Dipartimento d'Italiano è a sua disposizione per qualsiasi informazione.

Tutti i consulti ricevuti attraverso questa pagina o per mezzo dei diversi indirizzi di posta elettronica dell' 'Institut Chiari & Siringomielia & Escoliosis de Barcelona' vengono derivati all'équipe medica, sotto supervisione del dott. Miguel B. Royo Salvador.

Orario d'attenzione

Lunedì - giovedì:

h9:00-h18:00 (UTC +1)

Venerdí: h9:00-h15:00 (UTC +1)

Sabato e domenica: chiuso

icb@institutchiaribcn.com

Attenzione 24 ore

attraverso il formulario sul nostro sito

+34 932 066 406

+34 932 800 836

+34 902 350 320

Consulenza legale

Normativa giuridica

Avviso legale

Indirizzo

Pº Manuel Girona 16,

Barcelona, España, CP 08034